“C’era e non c’era. Fiabe dalla terra d’Armenia” di Sonya Orfalian

“C’era e non c’era” – in armeno gar u cigar – è la formula con cui hanno inizio le fiabe armene. L’invito a chi ascolta è quello di lasciarsi trasportare in un mondo ‘altro’. In quello spazio indefinito tutto diventa possibile: gli elementi della natura si animano, principi-pastori, maghi-contadini e fanciulle dalla bellezza straordinaria diventano i protagonisti di storie e azioni la cui origine affonda nella ricca e complessa mitologia di una cultura plurimillenaria – insieme europea e orientale – ancora poco conosciuta ai più.